Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Khvicha Kvaratskhelia, dalla Dinamo Batumi al 17° posto al Pallone d'Oro. Il Napoli lo aspetta

Khvicha Kvaratskhelia, dalla Dinamo Batumi al 17° posto al Pallone d'Oro. Il Napoli lo aspettaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 12 febbraio 2024, 05:00Nato Oggi...
di Alessio Del Lungo

All'improvviso, dal niente, spuntò Khvicha Kvaratskhelia. Il georgiano fino al 2022 aveva vinto solo una Coppa di Russia con il Lokomotiv Mosca, ma soprattutto, oltre a questo club, era sceso in campo solamente con Dinamo Tbilisi, Rustavi, Rubin Kazan e Dinamo Batumi. Senza voler mancare di rispetto a nessuno, sicuramente non società di prima fascia che potessero permettergli di essere considerato dalle big d'Europa. Nel luglio 2022 l'esterno firma per il Napoli e cambia totalmente volto alla squadra di Spalletti. Non solo, l'impatto che ha con l'Italia è sicuramente tra i più clamorosi dell'ultimo decennio in rapporto alle aspettative che c'erano su di lui. Una stagione da incorniciare, che i numeri possono spiegare solo in parte: uno Scudetto vinto, 43 partite giocate tra Serie A e Champions League, 14 gol segnati e 17 assist forniti. A sorprendere però è la sua personalità, il cambio di passo, la facilità di fare la differenza nelle partite importanti contro squadre blasonate come Liverpool, Inter, Milan e Juventus e infine la serenità con cui si carica la squadra sulle spalle.

Vincere il titolo a Napoli 33 anni dopo l'ultima volta fa sì che addirittura Zola lo paragoni a George Best. Il 17° posto nella classifica del Pallone d'Oro fa capire la sua grandezza nell'anno di grazia. Il problema, come spesso accade, è la riconferma l'anno seguente e con Rudi Garcia i problemi sono evidenti da subito. Kvaratskhelia è nervoso, non digerisce le sostituzioni, viene costantemente raddoppiato e tartassato dagli avversari e la via del gol la trova con minor frequenza. Dopo 21 partite è a quota 6 gol e 4 assist in campionato, mentre tra Supercoppa Italiana, Coppa Italia e Champions, in 9 presenze, ha fornito un solo assist. Troppo poco per chi ci ha abituato a ben altri livelli.

Con il cambio di allenatore e l'avvento di Walter Mazzarri in panchina, il suo spirito è cambiato, ha nuovamente il piacere di giocare, si diverte e si vede, la perla contro l'Hellas Verona lo testimonia, ma il Napoli non è la stessa macchina perfetta ed è naturale che fatichi un po' di più. Tutti attendono di rivederlo esprimere il suo talento con continuità, lui intanto i primi segnali di ripresa li ha già mandati. Non dimentichiamoci da dove è partito. Oggi Khvicha Kvaratskhelia compie 23 anni.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile