Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Il 30 giugno si avvicina, per l'Inter e il suo bilancio. Settimana torrida da Lukaku in poi

Il 30 giugno si avvicina, per l'Inter e il suo bilancio. Settimana torrida da Lukaku in poiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 28 giugno 2022, 07:45Serie A
di Andrea Losapio

L'Inter vorrebbe chiudere alcune operazioni in uscita entro il 30 giugno. Non semplice, da Skriniar a Pinamonti, perché la situazione si preannuncia abbastanza calda nelle prossime ore. Quel che è certo è il ritorno di Lukaku prima di questa deadline anche per sfruttare i vantaggi del Decreto Crescita sui calciatori stranieri. Il belga torna per 8 milioni più 4 di bonus, portando anche alle dimissioni Per Cech, ex storico portiere del Chelsea, non convinto dell'operazione di mercato condotta dai nuovi proprietari. Così il belga già da oggi potrebbe essere in Italia (la sera?) per poi sostenere le visite mediche nella giornata di domani, prima dell'happening a Rimini dove dovrebbero esserci gli operatori di mercato nerazzurri.

Poi c'è Asllani.
Dopo avere chiuso l'arrivo del belga, ci sarà quello del centrocampista dell'Empoli. Nelle scorse ore il presidente Corsi ha dato la benedizione a un matrimonio già fatto, con l'inserimento di Satriano - in prestito secco - diventerà realtà (e ufficialità). Pure lui potrebbe essere ufficializzato già entro il termine della settimana. Sarà quindi un altro colpo dopo Onana, Mkhitaryan, lo stesso Lukaku. Poi sarà il turno, eventualmente, di Bremer (quando Skriniar saluterà in direzione Paris Saint Germain) e i vari Vidal, Sanchez e forse Correa. E Dybala? Dopo ieri sera sembra più no che sì, in attesa di (eventuali? Difficili?) ribaltoni.

Puzzle in uscita.
C'è anche la questione delle plusvalenze nelle cessioni. Perché se Pinamonti sembra sempre più vicino all'Atalanta (possibile una chiusura intorno ai 16-17 milioni con bonus inclusi) dall'altro lato ci sono tanti altri in odore di cessione. Skriniar, forse Dumfries - in arrivo un'offerta dall'estero di 30 milioni - mentre Lautaro è appetito da più club. Situazione in divenire quindi anche dietro, per una squadra che uscirà fortemente rivista, ma non rivoluzionata, dai prossimi due mesi di mercato.