Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Impallomeni: "Inter, Dybala-Lautaro coppia che intriga. Roma, Torino fondamentale"

TMW RADIO - Impallomeni: "Inter, Dybala-Lautaro coppia che intriga. Roma, Torino fondamentale"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 19 maggio 2022, 14:49Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

A parlare dei temi del giorno a TMW Radio, durante Maracanà, è stato il giornalista ed ex calciatore Stefano Impallomeni.

Dybala, l'affare lo fa la Juve o chi lo prende?
"Chi lo prende. Non so cosa deciderà Dybala, ma l'Inter mi sembra in vantaggio, con la Roma sullo sfondo. Certo che Dybala-Lautaro è una coppia che intriga".

Juventus, operazioni a parametro zero: va bene così o servirebbero più investimenti sui giovani?
"Non necessariamente sono mosse della disperazione. Si può fare l'uno e l'altro. Pogba è fisicamente dominante in un campionato come quello italiano, anche se viene da stagioni altalenanti allo United. Ma lì forse c'è stato anche un problema di rapporti. La Juve ha fatto una scelta tecnica con Dybala. Pogba prende tanto, quindi vuol dire che è stata fatta una scelta di ruolo e non economica. La Juventus è a un bivio anche di scelte, vogliono costruire un altro tipo di squadra. Ma è un lavoro enorme, che parte da una scelta ben definita di lasciar partire Ronaldo e puntare su Dybala, poi sul rinnegare Dybala. Ora siamo a un nuovo punto interrogativo. La Juve si porta dietro anni di titubanze sui giocatori".

Leao valutato 100 milioni: a certe cifre meglio tenerlo o venderlo?
"Credo che dopo le vittorie, arriva il difficile, perché devi confermarti. Puoi montare e smontare una squadra ma devi essere preparato ad altre soluzioni. In passato abbiamo visto cosa ha fatto la Juve vendendo Zidane, puntando su Buffon, Cannavaro e Thuram...".

Più decisivo Leao o Perisic?
"Perisic è un giocatore straordinario, un leader. Leao però è un prospetto da Real o City, ha strappi mostruosi. Deve avere degli spazi per esprimersi, se gioca così è immarcabile ed è decisivo. Se riesce a non distrarsi e diventa più cattivo agonisticamente, diventa un fenomeno".

Si pensa alla Conference ma c'è anche il Torino: 
"Ho sentito la conferenza di Mourinho, l'ho visto abbastanza sereno e fa bene a dire che sono due le finali. I tifosi pensano alla finale di Conference e sarebbe una cosa enorme vincerla per la crescita del club. Però la prossima è sempre la più importante. Torino è fondamentale. Vincendo vai a Tirana pensando che sei già in Europa League. La Roma è un po' stanca, il Feyenoord sta fisicamente meglio. Mourinho non fa troppa pretattica ma sta dicendo la verità. A Torino devi vincere, perché così a Tirana arrivi meglio mentalmente".