Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Esclusiva TMW

Gianluca Nani: “Watford la mia casa inglese. Vogliamo tornare in Premier”

Gianluca Nani: “Watford la mia casa inglese. Vogliamo tornare in Premier”TUTTO mercato WEB
mercoledì 20 dicembre 2023, 12:36Calcio estero
di Alessio Alaimo

Gianluca Nani riabbraccia il Watford. Il dirigente è tornato nella società inglese della Famiglia Pozzo. E la squadra ha espugnato il campo del Preston vincendo per 1-5. Il dirigente racconta così le sue prime impressioni a pochi giorni dal suo ritorno al Watford, in esclusiva a TuttoMercatoWeb.com.

Nani, come è nato il suo ritorno?
“Considero il Watford la mia casa inglese. Poi quando una squadra dove sei già stato ti richiama è motivo d’orgoglio. Lavorare con Gino Pozzo, l’ho sempre detto, è come andare all’università e per lui lo dicono i numeri”.

Che ambiente ha ritrovato?
“Straordinario. Ho trovato le stesse persone dell’epoca: segreteria e management, gente con cui ho sempre avuto un grande rapporto. E poi ho trovato un club migliorato, a dimostrazione che chi mi ha preceduto ha fatto un grande lavoro”.

Spazio agli obiettivi, a cosa punta il Watford?
“Chi partecipa al campionato di Championship deve puntare alla Premier. Sappiamo che è difficile, è un torneo con ventiquattro squadre e tre promosse. Ma abbiamo comunque il dovere di provarci. Siamo a cinque punti dai playoff ed è nostro dovere tentare di arrivare al traguardo maggiore”.

Guarderà al mercato italiano?
“Guardiamo dappertutto, con un occhio particolare all’Inghilterra. Dobbiamo puntare molto sul campionato inglese anche in virtù dei regolamenti. E poi adattarsi a questo campionato non è semplice”.

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile