Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Haaland è un robot? Tra petizioni vere e fake, il norvegese fa impazzire i tifosi inglesi

Haaland è un robot? Tra petizioni vere e fake, il norvegese fa impazzire i tifosi inglesi
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 6 ottobre 2022, 20:32Calcio estero
di Michele Pavese

Una petizione per chiedere che Erling Haaland lasci la Premier League perché "non è giusto che giochi un robot". È l'incredibile iniziativa lanciata ieri sulla famosa piattaforma Change da un tifoso del Manchester United che, tra il (poco) serio e il (molto) faceto, spiega così: "Semplicemente non è giusto, Possiamo chiedere un cambiamento. Ora è il momento per noi umani di agire: questo robot non dovrebbe essere autorizzato a restare nel nostro Paese".
L'impatto d Haaland con il campionato inglese è stato devastante e nel derby disputato nell'ultima giornata ha messo a segno la sua terza tripletta in campionato. Sono 19 le reti in 12 partite stagionali: numeri incredibili, che stuzzicano la fantasia di tanti. Al punto che qualcuno avrebbe addirittura pensato di far arrivare una petizione simile a quella sopra citata fino in Parlamento, ricevendo una marea di adesioni: oltre 400.000 in poco tempo, numeri che porterebbero la richiesta ad essere discussa dal governo inglese. C'è chi sostiene sia un fake (non se ne trova traccia) e chi dice invece che sia stata rimossa proprio per scongiurarne la discussione ed evitare imbarazzi. Una cosa è certa: il fenomeno Haaland sta facendo impazzire l'Inghilterra calcistica.