Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Lewandowski: "Quando il Barcellona mi ha chiamato non ci ho pensato due volte"

Lewandowski: "Quando il Barcellona mi ha chiamato non ci ho pensato due volte"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 3 ottobre 2022, 22:56Calcio estero
di Alessio Del Lungo

Robert Lewandowski, intervistato da Kanal Sportowy, ha parlato a 360 gradi della sua stagione al Barcellona, ma anche di molti altri temi interessanti, tra cui questo retroscena di mercato: "Il Real Madrid si era interessato a me in diverse occasioni, ma quando il Barcellona mi ha chiamato non ci ho pensato due volte. Sapevo che il club non era nel momento migliore, ma ho sempre pensato al futuro. Il Barcellona tornerà ad essere tra i grandi. Stiamo migliorando ogni settimana, in ogni partita si vede la differenza. Siamo sulla buona strada".

Il polacco ha poi parlato di Xavi: "La preparazione con lui è stata molto intensa, me l'aspettavo più morbida. È stata anche più dura della preparazione con il Bayern. In Spagna i tifosi apprezzano i dettagli tecnici più che in Germania, si divertono. Ho sempre voluto giocare nella Liga e vivere in Spagna. Ora mi sento riposato". Infine due battute anche sui compagni di squadra: "Gavi, Pedri, Ansu o Balde mi hanno impressionato per quanto sono maturi alla loro età. Sto imparando lo spagnolo e a poco a poco sto capendo. Mi ha aiutato molto che l'inglese sia compreso nello spogliatoio".