Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le probabili formazioni di Bologna-Cosenza: Miha col rebus Arnautovic. Dionigi si affida a El Bati

Le probabili formazioni di Bologna-Cosenza: Miha col rebus Arnautovic. Dionigi si affida a El BatiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 8 agosto 2022, 06:24Probabili formazioni
di Marco Pieracci

Il lungo weekend di Coppa Italia Frecciarossa si conclude in serata con le ultime quattro gare dei trentaduesimi di finale. Allo stadio Renato Dall’Ara (ore 21:15) il Bologna riceve il Cosenza. L’ultima visita sotto le due torri dei calabresi risale a 26 anni fa: nell’ultima giornata del torneo cadetto 1995/96 i felsinei, che a maggio festeggiarono il ritorno in A, si imposero per 3-2 nonostante la doppietta di un giovane Cristiano Lucarelli. A dirigere la sfida sarà il pescarese Giacomo Camplone, coadiuvato dagli assistenti Massara e Cortese. Quarto uomo Bonacina. Al VAR Mazzoleni e Muto.

COME ARRIVA IL BOLOGNA - La vigilia del primo impegno ufficiale in casa rossoblù è stata turbata dalla richiesta di cessione formulata dalla stella Arnautovic, finito nel mirino del Manchester United. L’austriaco figura comunque tra i convocati e dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, nel tradizionale ruolo di pivot del reparto avanzato con Orsolini e Barrow favoriti per partire al suo fianco. La bella notizia è il ritorno in panchina di Sinisa Mihajlovic, determinato a stare vicino alla squadra anche fisicamente e non solo da remoto dopo un precampionato poco convincente culminato con la pesante sconfitta rimediata col Twente. In attesa di rinforzi (Lucumì e Shomurodov i nomi più caldi) attingendo al tesoretto fruttato dalle ricche cessioni di Hickey, Svanberg e Theate (circa 50 milioni di euro complessivi) l’unica novità rispetto alla scorsa stagione dovrebbe essere rappresentata dalla presenza di Lykogiannis sulla fascia sinistra con De Silvestri dalla parte opposta. Scelte quasi obbligate al centro della difesa dove agiranno Soumaoro, Medel e Bonifazi, protetti da Schouten e Dominguez. Non convocato Ferguson.

COME ARRIVA IL COSENZA - Nella conferenza di presentazione della partita mister Dionigi ha rivolto un invito nemmeno troppo velato alla società in vista dell’imminente inizio del campionato (tra sei giorni il battesimo di fuoco a Benevento) chiedendo di completare in tempi brevi una rosa ancora incompleta e almeno in parte è stato già accontentato dato che ieri è stato ufficializzato l’arrivo con la formula del prestito dal Milan di Brescianini, valida alternativa per la mediana dei silani, che tuttavia non sarà disponibile per la trasferta di Bologna. Oltre all’ex Monza non sarà della partita l’acciaccato Nasti, alle prese con una infiammazione da carico al ginocchio mentre Butic ha smaltito la lieve distorsione accusata in settimana. Restano a casa perché fuori dal progetto tecnico Corsi, Tiritiello e Vigorito. I dubbi sul modulo di partenza verranno sciolti soltanto in prossimità del fischio d’inizio: possibile il ricorso al 4-2-3-1 con El Bati Larrivey come unico riferimento centrale.