Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Il tackle di Brambati: "DAZN sta rovinando lo spettacolo della Serie A"

TMW RADIO - Il tackle di Brambati: "DAZN sta rovinando lo spettacolo della Serie A"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 16 agosto 2022, 17:23Altre Notizie
di Arturo Minervini
All’interno di Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è giunto il momento del primo appuntamento stagionale con la nuova rubrica “Il Tackle di Massimo Brambati”

All’interno di Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è giunto il momento del primo appuntamento stagionale con la nuova rubrica “Il Tackle di Massimo Brambati”, con protagonista uno dei principali opinionisti dell’emittente.

A chi regali il primo tackle della stagione?
“Il primo tackle scivolato lo faccio alla Lega Calcio, che ha venduto i diritti per le partite a una televisione che non funziona. Mi metto nei panni di un telespettatore, che paga profumatamente un servizio che - non per la prima volta - vede venir meno DAZN stessa.
Ho avuto enormi difficoltà a vedere Juventus-Sassuolo. La visione si interrompeva ogni 5’ e ad un certo punto abbiamo mollato.
La Premier League viene venduta molto meglio della Serie A: è per questo che confluiscono molti più soldi verso l’Inghilterra, tali da creare il differenziale tecnico che vediamo sempre.
Se non siamo più il campionato dei Maradona, Zico e Platini e siamo solo un “campionato di passaggio” è anche per questo motivo. La vetrina non è all’altezza.
DAZN sta rovinando questo spettacolo, Sky andava così bene e non ho capito il tenore del cambiamento”.

Hai una richiesta da fare alla Lega Calcio?
“Bisognerebbe capire perché i diritti sono finiti lì. Una mera questione di soldi? Il servizio ci deve però essere e deve essere all’altezza anche della professionalità dei giornalisti che lavorano. Non dimentichiamo il loro imbarazzo di ieri”.

Il prossimo tackle è per un Presidente?
“Non ho mai avuto l’occasione di parlare delle affermazioni di De Laurentiis a proposito dei giocatori africani da non comprare.
Non mi è piaciuta la sua affermazione. Koulibaly è stato uno dei giocatori più importanti della sua gestione. Anguissa ha cambiato gli equilibri in mediana della squadra allenata da Spalletti lo scorso anno. E Osimhen poi, un giocatore straordinario: qualora AdL lo vendesse ne ricaverebbe un sacco di soldi. De Laurentiis non mi è sembrato propenso a produrre un calciomercato a disposizione del proprio allenatore.
Spalletti da par suo è partito molto bene, lui è un mio amico e faccio il tifo per lui. Anche lo scorso anno, nonostante sia venuto meno in qualche occasione, ha centrato l’obiettivo di rientrare in Champions League. Aurelio, ogni tanto evita di andare contro il tuo allenatore… lavora con lui in simbiosi e avrai più risultati. Non mi riferisco solo agli acquisti, ma anche a livello mediatico”.